Catalogo dei prodotti Nomenclature

Potresti non conoscerne i nomi, ma hai sentito il loro profumo.
Infatti, li stai probabilmente sentendo ora.
Senza di loro, il tuo profumo semplicemente non esisterebbe.


Mentre le essenze naturali se la godono alla luce dei riflettori, i sintetici sono infiltrati clandestini che innescano le rivoluzioni olfattive. È stata la scoperta della cumarina che ha prodotto nel 1881 il primo profumo moderno, Fougère Royale. Gli aldeidi han donato il loro astratto splendore a Chanel N°5. L’Ethyl-vanillin ha intensificato l’elegante scissione di Shalimar. L’Hedione® ha infuso il suo splendore in Eau Sauvage. E nessun profumo contemporaneo può fare a meno del muschio sintetico o l’onnipresente Iso E Super.


Sia che imitino la natura, la stuzzichino nei suoi segreti più intimi o virino verso odori botanicamente impossibili, i sintetici sono gli elementi costruttivi della profumeria. Soluzioni eleganti scoperte dagli scienziati, che dai laboratori si propagano alla pelle e al tuo naso. Nomenclature disegna una chimica del profumo che celebra le molecole più esclusive ed ispiratrici di oggi – così esclusive che alcune, conosciute come “captives” (“infiltrate clandestine”), sono gelosamente custodite dalle aziende di profumi.


Attraverso una serie di composizioni pure ed aereodinamiche, Nomenclature esplora le loro complesse sfaccettature e il loro potenziale di protagonismo, dimostrando che questi ibridi artificiali hanno una bellezza tutta propria, metà scienza e metà poesia. La bellezza della modernità.

Mostrando 1 - 5 di 5 articoli